Eska Viva Carote

2014-02-13T12:30:00+01:00



Miscellaneo: così definirei l'ultimo lavoro degli "Eska Viva". Uno ska mezzo di espressione e non punto di arrivo. Gli "Eska Viva" sono cresciuti, hanno preso la patente. Ci guidano attraverso tappe diverse. Partiamo da un non-luogo, come fossimo nel sonoro di un film ("Il pinguino"), proseguiamo attraverso reinvenzioni "balcaniche" ("Karote Balkan"), passiamo lungo testi combattivi ed ironici, ska-rock incazzato ("Jackpot" e "Il Mondo delle Tette"), attraversiamo la leggerezza ("Go Fighereste") ed infine arriviamo nella rabbia serena, dove la musica diventa essenziale per lasciare spazio ad una storia narrata in prima persona da una donna, ma cantata da un uomo ("Voglio vivere senza te"). Echi di "Gogol Bordello", di "Ministri", di "Elio e le storie tese", di "Tenco".
Lunga vita alle "Carote".
Buon ascolto.



Argomenti: Ska Punk, recensioni, stampa cd, duplicazione cd, Jewel Box

Link: http://www.eskaviva.it